Se questo messaggio non è visualizzato correttamente cliccate qui



La microfibra:
alternativa alla pelle animale


Alcuni anni fa, era il 2001, parallelamente alla linea in pelle a concia vegetale, abbiamo iniziato un percorso di ricerca verso una produzione di calzature che fossero adatte anche a chi, per scelta, non utilizza nulla che abbia origine animale.

Un materiale "artificiale" amico dei piedi
Il mercato offre molte possibilità per sostituire la pelle di origine animale nella produzione delle calzature, ma è meglio assicurarsi di non scegliere materiali (materie plastiche, gomme, tele spalmate, etc) che potrebbero essere fastidiosi se non addirittura dannosi per i piedi.

La soluzione meno impattante e più sana tra quelle offerte dall'attuale tecnologia è la microfibra che, pur essendo un materiale "sintetico" è amico della pelle del piede e inoltre possiede tutte le caratteristiche di resistenza e traspirabilità necessarie per realizzare delle buone scarpe.

L’idea di creare una pelle artificiale
L'idea di creare una pelle artificiale è nata una ventina di anni fa, proprio all'interno di una importante conceria.

Da questo si è sviluppata una ricerca scientifica e tecnologica che ha portato alla messa a punto di un processo produttivo simile a quello conciario che si basa sulla lavorazione di microfibre non tessute che si trasformano in un materiale che possiede una struttura molto simile a quello naturale.

La microfibra di Altrescarpe
Al momento stiamo usando 3 diversi tipi di microfibre, tutte di elevata qualità e tutte rispondenti alle caratteristiche di cui dicevo prima, ma anche a quelle della riduzione dell’impatto ambientale.

La nostra microfibra, che si presenta liscia o scamosciata proprio come la consueta pelle, è leggera e flessibile, traspirante, resistente all'acqua, non si strappa e dura a lungo nel tempo. E poi richiede una manutenzione semplice e si può addirittura lavare in lavatrice.
E, come dicevo, ha un ottimo rapporto con la pelle dei nostri piedi.

Per ultimo l'ambiente: nella loro produzione non vengono utilizzati cromo nè altri metalli pesanti altamente inquinanti e dannosi.

Riferimento per vegani e animalisti e consumatori hi-tech
Per questo motivo la microfibra di qualità elevata (come quella che usiamo per Altrescarpe) è diventata un riferimento per i consumatori che non utilizzano manufatti realizzati con materiali di provenienza animale (come, ad esempio, la maggior parte dei nostri modelli).

Va inoltre detto che molti nostri clienti la apprezzano anche per le particolari caratteristiche che potremmo definire più "tecniche".

Altre alternative alla pelle animale
Parlando di calzature esistono anche alternative alla pelle animale di origine naturale e più precisamente vegetali come il legno e i tessuti (cotone, lino, canapa e altri).

Tutti questi materiali sono stati utilizzati per secoli e vengono usati ancora, ma presentano dei limiti che li rendono adatti solo in parte ad affrontare le esigenze, i ritmi e le abitudini della vita moderna.

Basta pensare, ad esempio, agli zoccoli in legno per guidare l'auto o ad una scarpa in tela di cotone con la pioggia o con il freddo invernale.

A maggior ragione in un ottica di rispetto ambientale e del benessere dei nostri piedi, cioè evitando materiali di imbottitura industriali o impermeabilizzanti chimici.

Inoltre i materiali alternativi alla pelle presentano una ridotta resistenza e durata nel tempo rispetto ai pellami classici o alternativi artificiali (microfibre).




* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
Scarica i riferimenti di questo messaggio per rileggerlo piò tardi e non rischiare di perderlo
Tasto destro del mouse: "Salva pagina con nome" oppure "Aggiungi a preferiti- Barra dei segnalibri".